Vacanze senza glutine

shutterstock_1576562155

Hai in programma una vacanza?

Ricorda che il sistema sanitario regionale lombardo consente di richiedere per i prodotti specificamente formulati per celiaci in erogazione l’accorpamento del budget di due mensilità, necessariamente consecutive, una volta all’anno: una soluzione particolarmente utile in caso di un lungo soggiorno in un’altra regione. L’accorpamento deve essere autorizzato nominativamente dalla ASST, che ne definisce le modalità organizzative di gestione delle richieste*.

Se la meta della tua vacanza fosse in Italia, potresti contare sulle circa 4000 strutture del network Alimentazione Fuori Casa (AFC), di cui oltre 400 nella sola Lombardia, informate da AIC sulla dieta senza glutine, in cui potrete soggiornare, mangiare e/o acquistare prodotti freschi senza glutine. Se dovessi trovarti in un locale non aderente al programma AFC, sul nostro sito puoi trovare alcuni consigli utili su come comportarti.

Se invece la meta fosse un paese estero, nonostante siano sempre di più gli operatori del settore turistico preparati a ospitare le persone celiache, ecco alcuni consigli utili:

  • mettiti in contatto con l’Associazione celiachia del Paese di destinazione. Per tutti i riferimenti clicca qui
  • cerca nelle pagine web del Gruppo Giovani Celiaci d’Europa (CYE ) i consigli su dove mangiare e fare acquisiti gluten-free nei Paesi esteri e frasi utili sulla celiachia, tradotte in diverse lingue;
  • ricorda che il claim “senza glutine” nell’Unione Europea e negli Stati Uniti si può utilizzare sulle etichette dei prodotti alimentari che abbiano un contenuto di glutine inferiore a 20ppm, esattamente come avviene in Italia. La norma si applica anche alla ristorazione;
  • leggi l’articolo pubblicato su Celiachia Notizie dedicato a quali compagnie offrono pasti e snack senza glutine durante il volo;
  • chiedi sempre informazioni al momento della prenotazione del volo alla compagnia sulla possibilità di introdurre alimenti nel Paese meta del viaggio. L’imbarco del bagaglio per gli alimenti senza glutine non è sempre gratuito, ma dipende dalla compagnia e dal Paese;
  • prenota in anticipo, se previsto, il pasto gluten free durante il volo e controlla che ti venga consegnato con l’etichetta “GF meal”. Per ogni evenienza, porta con te snack salati o dolci per poter sempre avere uno spuntino;
  • cerca tour operator, campi estivi per ragazzi, treni e navi da crociera – come Alpitour, MSC Crociere, Trenitalia, etc.- che collaborano con AIC.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui